Solitario Viaggio

Non avevo che mani SporcheDi PoesiaLe lavavo alla FontanaE speravo che il GiornoSarebbe stato LieveE la notte GenerosaDipingevo allora QuadriNell’AriaE attendevo che tu li AmmirassiE mi DicessiBravaMa ero InvisibileIl Suono dei miei PensieriEra un SilenziosoViaggioChe compivo da SolaUn giorno mi sono GuardataAllo SpecchioE mi sono RiconosciutaSono uscita in GiardinoE ho raccolto Parole per meCome FioriContinua a leggere “Solitario Viaggio”