Vestita di Notte

Non ti ricordi?
Eravamo in tante vestite di Nero
Ma il mio era un Nero
Che sapeva di Notte
E gocce di Cioccolato
I miei Baci
Profunavano di Albicocche
Mature e dolci
In un anno di Carica
Mi hai colta sotto un Cielo Azzurro
Sfiorato appena dalle Nuvole
Mi hai persa fra Ricordi
Appassiti al sole di Agosto
Ora quei baci Volano
In cerca di un Attimo
Restano appesi a un Filo
In attesa dell’Alba
Si muovono con passi Leggeri
In equilibrio su un Domani
Che ha ancora da Venire

,

Pubblicato da Brunina

Il bambino dentro di noi ci chiama: ci implora di ascoltarlo. E noi, abbiamo bisogno di lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: