Morte

Se io fossi la Morte
E tu stessi per Venire da Me
Io ti parlerei Dolcemente
Ti direi di non avere Paura
Perché ti aspetto da Sempre
E a Me devi venire
Ti direi che Niente
Di ciò che hai pensato di Me
È Vero
Che io non sono la Fine
Perché sono Esattamente
Come L’inizio
La Vita che hai cercato
Su quell’Albero
Io l’ho Nutrita insieme a Te
Per restituirtela Tutta
In questo Attimo
Prezioso quanto il tuo primo Vagito
Quando ti sei affacciato sull’Orlo
Del Precipizio
Per cominciare a Volare
Se io Fossi la Morte
Ti direi che Io e Te
Siamo Esattamente
La Stessa cosa
Un Nulla pieno di Tutto
Adorno di Gocce di Rugiada
Splendenti
Che si Sciolgono
A un tiepido Sole di Primavera

Pubblicato da Brunina

Il bambino dentro di noi ci chiama: ci implora di ascoltarlo. E noi, abbiamo bisogno di lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: